TONY NICOTRA
TONY NICOTRA

Sax. 2016. tecnica mista su tela. 150x200 cm

press to zoom
TONY NICOTRA
TONY NICOTRA

Sax. 2016. tecnica mista su tela. 150x200 cm . LUCE UV

press to zoom
TONY NICOTRA
TONY NICOTRA

Revelation, tecnica mista su legno, 60x60 cm

press to zoom
TONY NICOTRA
TONY NICOTRA

Sax. 2016. tecnica mista su tela. 150x200 cm

press to zoom

TONY

NICOTRA

 

 

 

TONY NICOTRA nasce a Caracas (Venezuela) il 17 agosto 1971. Sin da piccolo mostra un atteggiamento curioso nei confronti del mondo e delle sue bellezze e inizia precocemente a dipingere. Terminate le scuole superiori, si dedica allo studio del restauro monumentale; partecipa al restauro di importanti monumenti e opere sul suolo italiano come l’Arena di Verona, la Cattedrale di Catania, la reggia di Venaria Reale di Torino, l’Ambasciata Italiana a Berlino. Nonostante i riconoscimenti, mosso da un insaziabile desiderio trovare la verità e cogliere il senso dell’esistenza umana, decide di interrompere la carriera di restauratore per dedicarsi più intensamente alla propria crescita spirituale. In questo periodo, in cui si interessa di discipline religiose e metafisiche, decide di compiere un’esperienza che lo segna profondamente: il pellegrinaggio lungo il cammino di Santiago di Compostela. In seguito decide di cimentarsi nello studio della fisica quantistica, disciplina che, insieme alle ricerche compiute in precedenza, lo aiuta a trovare risposta ai suoi interrogativi esistenziali. Il suo obiettivo è ora quello di condividere questa nuova consapevolezza attraverso i suoi lavori artistici, la poesia e la prosa. Perciò impegna le proprie capacità artistiche cercando di rendere tangibili e visibili gli invisibili campi di energia che permeano l’universo e la vita al suo interno. 
Intende risvegliare nell’intera umanità la consapevolezza della interrelazione e
interdipendenza di tutte le cose esistenti, animate e non, che la maggior parte delle
persone non riesce a percepire. La sua personale missione di artista è quella di
impiegare la sua saggezza, la sua fede e la sua percezione di sé come entità singola, libera e illuminata per dimostrare come la vita sia una divina fonte di energia che pulsa grazie alle interazioni dinamiche e cicliche.