MAURIZIO

CARGIOLLI

Maurizio Cargiolli nasce a Carrara nel 1963.

Si iscrive all’Accademia di Belle Arti, per poi trasferirsi a Milano dove frequenterà l’ambiente artistico degli anni ’80, con particolare attenzione alle

correnti neofigurative.

Dopo una prima esperienza dedicata al paesaggio e alla figura umana, specie femminile e al rapporto introspettivo tra spazio-natura e uomo, Cargiolli unisce la pittura all’universo emotivo, misurando il disegno in una realtà cromatica che avvolge sguardo

e pensiero.

“Le sue escursioni vanno dal mare e dalla profondità delle spiagge versiliesi ai muri lievi e non sovrastanti come quinte di immaginario teatro, ai vuoti che avvolgono solo col colore le figure ora centrali ora più defilate, sempre nella loro ieratica posa istantanea, il tutto realizzato con pochi ma sostanziali tocchi di pennello. Inoltre nelle immagini

che sembrano trascendere la realtà in una visione quasi onirica, se non proprio surreale, il linguaggio pittorico è sovente velato di sottile, voluta ironia, che assume valenza simbolica.

Ecco, quello che emerge dal pennello e dalla profonda visione d’arte di Cargiolli è proprio una pittura di profonda analisi dell’uomo, dei suoi silenzi e dei suoi habitat,

in una simbiosi spontanea tra realtà visiva e introspezione”.

follow US

MAURIZIO CARGIOLLI

Guglielmo Tell, olio su tela, 60x50 cm